Archivi per la categoria ‘Arcoglio – Torre’

Arcoglio Torre 2014, resoconto in breve.

martedì, 1 aprile 2014

Una tiepida giornata di primavera ha accompagnato il raduno edizione 2014. Una trentina di appassionati frequentatori dei campi da neve d’Arcoglio e amanti dello ski si sono ritrovati in vetta al Sasso Bianco, raggiunta in ordine sparso a metà mattina a partire dal fondovalle, con la sola energia dei propri muscoli. Fedeli al non regolamento, la successiva discesa cronometrata si è svolta in piena libertà di percorso, dosando traiettorie e velocità in funzione del proprio intuito, fantasia e stato di forma. Lo “schuss” d’arrivo ai Piasci, con traguardo ornato di rami d’abete e delimitato da bastoni di nocciolo con vessillo, si è rivelato all’altezza dei più famosi ski stadium in circolazione! Il successivo pranzo all’aperto, degno del miglior raffinato buongustaio, ha concluso una giornata piacevolmente libera dagli affanni della quotidianità e dallo svago costretto entro regole che sempre di più va trasformando piacevoli momenti trascorsi in montagna in vuoti esercizi di fitness all’aperto.

Ordine d’arrivo: 1 Tommaso Ghelfa 7’10” – 2 Fabio Rossi 7′ 55″ – 3 Gianfranco Comi 8′ 10″.

Grazie a tutti partecipanti, autopromotori dell’iniziativa, in particolare alla più giovane e brava concorrente  Alessandra Sola (12 anni!), a Robertino Ioli, animatore insostituibile del raduno, con tutti gli amici aiutanti, al Pagnota per il burro e il campo base, alla famiglia Sola, per il punto di ristoro in salita ad Arcoglio, le torte squisite e il tocco dello chef Mario; al Giacomino e il suo ossobuco con risotto del sabato sera, a Franchino prezioso “giudice d’arrivo”, al bar Genzianella di Torre per le magnum di vino per i vincitori immediatamente consumate sul posto e per la farina; a Valmedil per la realizzazione delle locandine, a Reiv per le “basle da polenta” premio, alla macelleria Cometti di Torre per l’insuperabile “salam de testa”, al Bar baros per l’aperetivo e marsala e al Mirco per le birre. Mic

Il miglior ossobuco con risotto

lunedì, 18 marzo 2013

La partenza dal fondovalle (800m) all’imbrunire, con gli sci fissati sopra lo zaino, è decisamente insolita. E’ ormai buio e dopo un tratto di strada carrozzabile si imbocca il ripido sentiero che risale la valle localmente chiamata Val de Lot. Niente luna e nemmeno pila frontale, le pupille si dilatano al pari di quelle di un uccello notturno per scrutare le ombre a seguire le tracce lasciate dai selvatici nella neve. Ad un tratto il sapore del fumo di un fuoco alimentato con legna di larice e l’inconfondibile profumo di buona cucina indicano la via per raggiungere la minuscola, ma lussuosa, baita in legno di Robertino alle Zocche (1600m). Cena a base di ossobuco con risotto, una prelibatezza preparata con cura da Giacomo e Gianfranco, accompagnata per l’occasione da un eccellente Valtellina Superiore DOCG Prestigio Triacca. L’indomani di buon ora dirigiamo, sci ai piedi, verso la sommità del Sasso Bianco 2490m. Come previsto nevica a larghe falde, ma un manipolo di appassionati skiatori giunge comunque in vetta. La visibilità si riduce a pochi metri e rinviamo la discesa cronometrata all’anno venturo. La neve nuova ricopre rapidamente le nostre tracce mentre completiamo la discesa verso il rifugio Cometti. Siamo in 17, il primo premio va alla giovanissima Alessandra (11 anni) salita a piedi con il papà. Grazie a Valm-Edil per la stampa della locandina-manifesto, alla casa vinicola Triacca,  al bar Genzianella e alla macelleria Cometti per gli ottimi premi consumati immediatamente sul posto! Mic

 

Arcoglio Torre: ricognizione percorso

venerdì, 1 marzo 2013

Arcoglio Torre 2012

lunedì, 19 marzo 2012

Vagare in montagna nella nebbia è un grande esercizio di modestia. Domenica 18 marzo, nonostante il vento sferzante e la visibilità ridotta a pochi metri, una squadra di appassionati skiatori ha raggiunto la vetta del Sasso Bianco a 2490m. A piccoli gruppi, con gli sci e pelli di foca o a piedi lungo le creste esposte a sud ormai prive di neve, tutti quanti sono sbucati in cima per vie diverse, suggerite dal proprio istinto e capacità d’orientamento tra le brume. Fedeli allo spirito del raduno, che non prevede tracciati battuti o segnalati, i partecipanti si sono presto adattati alle condizioni di whiteout totale affrontando la discesa verso Arcoglio come un lungo serpentone di sciatori sino al traguardo dei Piasci. Le nubi basse questa volta hanno suggerito di rinviare all’anno prossimo la discesa cronometrata. Una meritata polenta fumante ha accolto tutti i partecipanti al Rifugio Cometti ai Piasci, storico campo base degli sciatori di un tempo. I premi, sotto forma di bevande, sono stati immediatamente consumati sul posto! Grazie a tutti i partecipanti e agli amici supporter dell’iniziativa: Re-Iv per la realizzazione e stampa delle locandine, il bar Genzianella per l’ottimo rosso, il bar Barus per il marsalino tonificante consumato in vetta prima della discesa, la macelleria Cometti per il salame di testa, perfetto companatico per il pranzo e marmi Mauri per il trofeo ricordo donato al rifugio. Mic

foto di Luca Maspes Rampikino, presente in qualità di videomaker..

 

 

Arcoglio Torre al via

giovedì, 15 marzo 2012

Pronti per la  seconda ri-edizione della storica gara di sci degli anni ’30. Nonostante le condizioni di innevamento ormai tardo-primaverili, forti del non-regolamento, che prevede semplicemente un punto di partenza  e uno di arrivo con discesa libera e creativa, senza percorso obbligato,  un gruppo di appassionati si ritroverà domenica 18 marzo alle 10.30 in vetta al Sasso Bianco 2490m. Dalla vetta inseguiremo i lembi di neve residua, ormai ben trasformata, nelle vallecole ombrose, oltrepassando il lac di caspÖcc, una vasta depressione che periodicamente si traforma in un lago effimero, sino all’alpe Arcoglio inferiore e poi, zigzagando tra i larici, giù sino ai Piasci.

 

Arcoglio Torre

domenica, 20 marzo 2011

Sintesi della giornata e galleria fotografica nella pagina dedicata!