Meglio di stagione

Sarà la penuria delle ultime stagioni o la nevrosi da corsa alla “primizia”, ma bastano pochi centimetri di neve in quota a novembre per scatenare la corsa alle prime uscite, agli acquisti, alle proposte bianche.

Per me la neve va trattata come frutta e verdura. Diffido delle primizie, perché quasi sempre sono insapori ed amarognole. L’altr’anno decisi di uscire con gli sci gli solo quando la neve si depositò davanti alla porta di casa.

Intendo ripetermi e, nel caso non nevicasse, potremo sempre percorrere le montagne a piedi. Conoscere la reale conformazione del terreno e delle rocce senza neve di un percorso scialpinistico è la miglior fonte d’informazioni utili ad affrontare poi il percorso con gli sci. Quanti conoscono cosa si nasconde sotto la neve?

Intanto rispolvero la mia “merce”:

Tecnica e fattore umano: una proposta diversa

Sci e fuoripista

Lascia un Commento