Correre

Il pascolo è morbido e l’erba appena spuntata. Si alternano brevi saliscendi nel bosco, tra radure, rocce montonate e piccole torbiere. In discesa mi abbandono, piacevolmente attutito dagli aghi di conifera che ricoprono il sentiero. Il torrente rinfresca l’aria e si sta bene.

Correre vicino a casa non ha la solennità di una scalata, si resta nella dimensione del terreno conosciuto e si ha sempre una possibilità di ritorno in caso di maltempo, d’indecisione o di stanchezza. Ma bastano pochi minuti e i luoghi giusti per provocare un cambiamento radicale dell’umore.

Lascia un Commento