Arcoglio Torre 2012

Vagare in montagna nella nebbia è un grande esercizio di modestia. Domenica 18 marzo, nonostante il vento sferzante e la visibilità ridotta a pochi metri, una squadra di appassionati skiatori ha raggiunto la vetta del Sasso Bianco a 2490m. A piccoli gruppi, con gli sci e pelli di foca o a piedi lungo le creste esposte a sud ormai prive di neve, tutti quanti sono sbucati in cima per vie diverse, suggerite dal proprio istinto e capacità d’orientamento tra le brume. Fedeli allo spirito del raduno, che non prevede tracciati battuti o segnalati, i partecipanti si sono presto adattati alle condizioni di whiteout totale affrontando la discesa verso Arcoglio come un lungo serpentone di sciatori sino al traguardo dei Piasci. Le nubi basse questa volta hanno suggerito di rinviare all’anno prossimo la discesa cronometrata. Una meritata polenta fumante ha accolto tutti i partecipanti al Rifugio Cometti ai Piasci, storico campo base degli sciatori di un tempo. I premi, sotto forma di bevande, sono stati immediatamente consumati sul posto! Grazie a tutti i partecipanti e agli amici supporter dell’iniziativa: Re-Iv per la realizzazione e stampa delle locandine, il bar Genzianella per l’ottimo rosso, il bar Barus per il marsalino tonificante consumato in vetta prima della discesa, la macelleria Cometti per il salame di testa, perfetto companatico per il pranzo e marmi Mauri per il trofeo ricordo donato al rifugio. Mic

foto di Luca Maspes Rampikino, presente in qualità di videomaker..

 

 

Lascia un Commento